Settimana della gentilezza: guida agli eventi e alle buone maniere “digital” da praticare

In occasione della giornata mondiale della gentilezza tenutasi il 13 novembre, 18 regioni italiane hanno deciso di diffondere la cultura della gentilezza dedicandole un festival con la durata di una settimana intera.

Dall’11 al 17 novembre:

Gli alberghi e luoghi dell’ospitalità delle regioni aderenti al progetto saranno impegnati in ben 207 eventi con l’unico monito di essere gentili per restare umani.

  • Enti pubblici e privati;
  • Attività commerciali;
  • Case editrici e librerie;
  • Scuole;
  • Privati;
  • Cittadini;
  • Ristoranti;
  • Aziende agricole.

Focus sul progetto

(Immagine di yakult.it)

Il Festival della Gentilezza è parte integrante del progetto “ColtiviAmo Gentilezza” nato da un’idea di Viviana Hutter (scrittrice e autrice de “Il mio quaderno della gentilezza” e del gioco “Il Labirinto della gentilezza”), di Margherita Rizzuto (project manager ed appassionata di creazione di reti) e Antonio Puzzi (antropologo culturale e giornalista).

Si tratta di un bellissimo ed entusiasmante progetto di innovazione sociale, una piattaforma di condivisione diffusa delle buone pratiche di gentilezza, mappate sul territorio nazionale.

Il progetto ha come obiettivo quello di riportare le emozioni al loro equilibrio naturale, organizzando, con persone di tutte le età, laboratori, eventi, incontri di formazione e con spunti didattici nei Comuni, nelle scuole, in enti pubblici e privati, attraverso diverse attività e differenti metodologie.

(Immagine di coltiviamolagentilezza.it)

Il calendario degli eventi

Il Festival della Gentilezza apre le danze il 14 novembre a Napoli, mentre le successive giornate vedranno un susseguirsi di eventi anche in tutta Italia, per consultare il programma delle diverse giornate, vi segnaliamo i seguenti link:

(Immagine di ilgazzettinovesuviano.com)

Cercola si fa promotrice di gentilezza

Anche Cercola compare come protagonista di questo progetto, poiché due scuole “La verde isola del sapere”, l’istituto “Figlie di Sant’Anna” e l’associazione “Cieli Aperti” hanno deciso di aderire al Festival della Gentilezza 2019 con delle attività dagli obiettivi molto alti! Ve li riportiamo di seguito:

  • Istituto Figlie di Sant’Anna di Cercola, Cercola (NA) promuove “incontri e attività con i bambini affinché si possa essere coscienti che la GENTILEZZA ESISTE IN OGNUNO DI NOI”.
  • Associazione Cieli Aperti, Cercola (NA) promuove “Buoni pensieri + Buone parole= Buone azioni. Fare degli alunni grandi un esempio per i più piccoli nello svolgimento delle attività scolastiche (compiti) e sportive”.

Gli angoli della gentilezza

Contestualmente alla settimana di eventi, partiranno i primi 74 “Angoli della Gentilezza”, i luoghi in cui si condivideranno azioni gentili e storie di gentilezza e che saranno attivi tutto l’anno presso associazioni, enti, case private, istituti scolastici, studi medici e attività ricettive e di ristorazione.

Sono dei contenitori che fungeranno da cassetta postale per diffondere gentilezza ovunque.

Alcuni di essi possono essere:

  • Una scatola;
  • Cassetta;
  • Una casetta per gli uccelli;
  • Un mobiletto;
  • Una scodella;
  • Un vassoio;
  • Il barattolo.
(Immagine di coltiviamolagentilezza.it)

I suggerimenti di Cercolinfo per avere buone maniere digital

Anche la redazione di Cercolinfo in occasione di questa settimana speciale vi suggerisce degli atteggiamenti di gentilezza “digital” da assumere durante questo periodo, con la speranza che possiate assumerli come stile quotidiano di vita.

  1. Digital detox: dedicare più tempo alle persone care, privandovi di un po’ di tempo che solitamente perdete sui social.
  2. Meno aggressività tipica dei “leoni da tastiera”, più messaggi e commenti costruttivi.
  3. Abbassare la suoneria dello smartphone quando si è in un luogo pubblico, la suoneria del cellulare potrebbe disturbare chi vi sta intorno, soprattutto quando suona di continuo.
  4. Promuovere la solidarietà sul web attraverso la condivisione di contenuti a scopo sociale e culturale invece che i soliti gossip o fake news. C’è sempre più necessità di costruire e coltivare modalità relazionali capaci di generare solidarietà, amicizia e condivisione che le tante realtà digitali promettono, ma spesso non sono in grado di regalare.
  5. Postare foto altrui solo con il consenso dell’altro.
(Immagine di greenme.it)

Infine vi suggeriamo un piccolo modus operandi con una frase tratta dal film Wonder: “Quando ti viene data la possibilità di scegliere se avere ragione o essere gentile, scegli di essere gentile.”

A cura di Laura Imperato.

Leggi anche: https://cercolinfo.it/index.php/2019/11/07/il-cervello-dei-bambini-cambia-a-seconda-del-tempo-passato-davanti-allo-schermo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *