2 – Il Ricettario

PEPERONI DI CALABRIA RIPIENI

Io personalmente adoro i peperoni, soprattutto quelli originali calabresi e ancor più quelli “cornetto” che è un piacere riempirli!!

Questa ricetta la potete interpretare nel modo che più vi piace per cui scatenate la vostra creatività e sostituite gli ingredienti del ripieno a vostro piacimento rispetto a quelli che ho usato io.

Ingredienti:

+ 6 peperoni calabresi

+ 100 gr mortadella 1 fetta

+ 100 gr di provola

+ 1 uovo

+ 50 gr di parmigiano

+ Pangrattato q.b.

+ Qualche mandorla

Procedimento:

lavate i peperoni e tagliate la calotta e mettetela da parte.

Preparate il ripieno

Tagliate a dadini la mortadella e la provola, unite un uovo intero, aggiungete il parmigiano grattugiato, un pizzico di pangrattato, amalgamate fino a creare una composta soda ma umida.

Non aggiungete ne sale né pepe vista la presenza della mortadella.

Frullate le foglie di basilico con olio e qualche mandorla e un pizzico di sale, deve essere abbastanza grumoso.

Riempite i vostri peperoni con la composta e in cima livellate con un pò di crema di basilico, appoggiate sopra le calotte per chiuderli.

Step 1 peperoni da infornare

Rivestite di carta forno una pirofila da forno, adagiatevi i peperoni e metteteci sopra un filo d’olio.

Cuocete a 190° per 25 minuti.

Fate riposare e poi servite tiepido.

Consiglio:

Potete sbollentare per pochi minuti i peperoni in acqua calda con un goccio di aceto e una punta di zucchero prima di utilizzarli all’inizio. Dopo la cottura in forno saranno più digeribili

Vino abbinato

Vino Aglianico del Vulture

foto da www.quattrocalici.it

Il vino Aglianico del Vulture ha un colore rosso rubino granato; profumo fragrante e vinoso, con sentore di fragola e di lampone; di sapore asciutto, sapido, armonico.

L’Aglianico viene considerato vecchio dopo almeno 3 anni e di riserva dopo almeno 5 anni di invecchiamento in barrique.

Proprietà organolettiche

L’Aglianico del Vulture DOC è caratterizzato da un bel colore rosso rubino nel quale compaiono, con il procedere dell’invecchiamento, riflessi granata o aranciati. Il profumo è intenso e armonico, ed anch’esso si accentua con l’età.

Al palato questo vino presenta un sapore caldo, sapido ed asciutto, complessivamente molto armonico ed equilibrato e che con l’invecchiamento diventa sempre più vellutato; il contenuto di tannini è ideale.

La gradazione alcolica è compresa, a seconda delle tipologie, fra 11.5° e 14°.

Modalità di servizio

La temperatura di servizio consigliata è di 18-20°C.

Nella sua versione spumantizzata, l’Aglianico del Vulture rappresenta l’accompagnamento ideale per dolci e dessert, come ad esempio crostate di frutta, piccola pasticceria e dolci tradizionali. In questo caso il vino va servito più freddo, intorno agli 8-12°C circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *